giovedì 10 maggio 2018

TERROR N°142 - ITA

PAGG.196 - MB.84,9

7 commenti:

  1. Pas mal du tout !
    Merci encore Charles & Diabolik.

    RispondiElimina
  2. Fumetto a tema nazi-complottista di buon livello ma che necessita di una spiegazione per comprendere il finale: negli anni 70 si faceva un gran parlare della bomba a neutroni per la sua presunta selettivita' nel distruggere solo la gente senza arrecare danni al resto. Buttata su una citta', dicevano, l'avrebbe consegnata al nemico perfettamenete intatta ma senza piu' nessun abitante. Ipotesi molto suggestiva ma falsa. La bomba N infatti parte come un'esplosione nucleare classica con quindi enormi effetti distruttivi, quantomeno nelle vicinanze. All'epoca comunque circolava questa "leggenda" e probabilmente a questo tipo di ordigno ("ideale" ma improbabile) che uccide tutti ma non fa danni si e' ispirato lo sceneggiatore per il finale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il est assez difficle de savoir précisément les effets de cette bombe N, qui n'a en principe jamais été utilisée (probablement pas non plus au Yémen : les sunno-israélo-étatsuniens se 'contentent' d'exterminer les gens et de détruire les hôpitaux & autres bâtiments à coups de missiles et bombes classique - ouf !).

      Les effets dépendent beaucoup de sa taille, qui peut être 'petite', mais ne l'est pas obligatoirement. Elle est généralement considérée comme arme tactique et non stratégique car effectivement elle détruit plus les gens que les choses et laisse moins de traces, du moins par rapport aux bombes A & H.

      Je serais intéressé par un lien vers un article plus précis s'il en existe !

      Cela dit, l'histoire aurait été la même avec une bombe H...

      Elimina
    2. La spiegazione voleva solo aiutare a capire le ultime vignette del fumetto, in cui si vede il protagonista attivare una bomba, si legge un "BZZZZ" e si da per sottointeso che siano morti tutti, benche' la base venga ancora mostrata intatta e "carica di segreti che forse un giorno verranno riscoperti"... La cosa potrebbe risultare incomprensibile se non si tiene presente che in quegli anni la bomba N era considerata quasi una sorta di annientatore di esseri umani "pulito", leggenda del tutto falsa. La vera bomba N scoppia ad alta quota come un'esplosione atomica convenzionale e propaga poi un carico di neutroni molto penetranti che passano indenni le strutture ma distruggono il DNA di ogni forma vivente. Ovviamente in teoria perche' studi successivi evidenziano che comunque radioattiverebbe talmente l'area da poterla ri-occupare solo anni dopo. In ogni caso, far scoppiare un simile ordigno DENTRO una base, piccola o grande che sia la bomba, polverizzerebbe comunque tutto.

      Elimina
    3. In ogni caso, far scoppiare un simile ordigno DENTRO una base, piccola o grande che sia la bomba, polverizzerebbe comunque tutto.
      Oui, c'est vrai... dans l'état actuel de nos connaissances de pauvres civils, mais les développeurs de super-armes secrètes du III° Reich étaient très forts ! ☺☻☺

      En tt cas, tu as bien fait d'apporter la précision car tout le monde n'est pas assez vieux pour avoir connu les promesses de la Bombe N !

      PS : on considère souvent que Cafards & Scorpions survivraient facilement à des radiations intenses...

      Elimina
    4. Allora racconto un annedoto personale che ha a che fare sia con la bomba che con la Francia. All'epoca la bomba N aveva colpito molto l'immaginazione collettiva e la sua capacita' di superare tutte le strutture (quindi anche i rifugi) aveva generato una bella psicosi. Un mio collega esperto nel ramo nucleare venne chiamato da un nobile francese che aveva il terrore che questa bomba potesse rovinargli i vini ultra-centenari posseduti dalla sua casata. Risolse il problema con una cupola gettata in sito di cemento caricato a sfere di piombo. Pare dagli studi la soluzione avesse una certa efficiacia contro i neutroni... per la serie: possiamo morire tutti ma il bordeaux di Napoleone non si tocca! :D

      Elimina